Pina Varriale, Leo punto e a capo, Mondadori

Leo, nella vita, i libri vorrebbe scriverli, e non ritrovarsi protagonista a dodici anni di una specie di romanzo d’appendice: si innamora di una biondina irraggiungibile che non lo degna di uno sguardo, è invischiato in un losco traffico di temi di italiano pagati a gelati e patatine, ha una nonna scatenata e dei genitori che ormai comunicano solo a suon di porte sbattute. Fortuna che anche nelle storie più tragicomiche, se non il lieto fine, c’è sempre un punto e a capo! Età di lettura: da 9 anni.

Bianca Pitzorno, La bambola viva, Mondadori

Se la maestra legge in classe la storia di una bambola magica che si comporta proprio come un bambino vero… E se al bambolotto di Chiara e Carlotta succede proprio la stessa cosa… E se ai giardini una baby-sitter miope e vanitosa pensa di più ai suoi corteggiatori che alla bambina a cui dovrebbe badare… E se, se, se…
Ma quando arriva la fata a fare la contromagia?

Beatrice Masini, Olga in punta di piedi, Einaudi

Olga, dodici anni, studia danza classica da quando era piccola. È sempre stato divertente. Ma adesso che frequenta la scuola di ballo più importante della città, non è più tanto sicura che le piaccia. Olga deve muoversi in un mondo sconosciuto, pieno di regole. È tutto più difficile. Gli insegnanti sono severi, inflessibili. Le compagne sono ambiziose, spietate. Bisogna essere brave, bravissime, più brave di chiunque altro. È una gara continua. Anche la mamma vorrebbe che lei fosse una ballerina perfetta. E invece Olga ogni tanto avrebbe voglia di lasciarsi andare, di essere una ragazzina qualunque. Età di lettura: da 10 anni.

Carter Forrest, Piccolo albero, Salani

Siamo in Tennessee durante gii anni della Grande Depressione. Un orfano di cinque anni viene affidato ai nonni Cherokee. Da oggi vivrà sui monti, nella loro capanna tra i boschi. Da oggi il suo nome sarà Piccolo Albero. Grazie a loro, e agli amici che incontrerà, scoprirà i segreti della natura e della vita. Una prosa essenziale, vivida, altamente descrittiva e avvincente: la storia di Piccolo Albero è un invito a cogliere quanto di poetico c’è nella vita e ad ascoltare con rispetto la voce della natura. Età di lettura: da 11 anni.

Emma Damon, I bambini e le case del mondo, laNuovafrontiera Junior

Case di cemento, di legno, di vetro o di fango, sull’acqua, nel deserto, tra la neve… case di tutte le forme e dimensioni popolano questo simpaticissimo libro pop-up che ci conduce in giro per il mondo alla scoperta dei vari tipi di abitazione per concludere che se anche viviamo in case differenti e in posti diversi nessun altro posto è come la propria casa. Età: dai 4 anni.

 

Philippe Lechermeier, Rébecca Dautremer, Il diario segreto di Pollicino, Rizzoli

La storia di Pollicino raccontata sotto forma di diario segreto. La penna sognante di Lechermeier e le ricche, eleganti illustrazioni della Dautremer fanno rivivere le avventure dei sette fratellini in fuga e degli altri indimenticabili personaggi del classico con ironia e intelligenza. Fantasia per tutti i gusti: la dentiera della matrigna, ranocchie nella vasca da bagno, salumi che pendono dal soffitto. Ampie tavole da ammirare, schizzi dettagliati, foto e ritagli in cui perdersi. Età di lettura: da 9 anni.

Di Marco e Rivola, Duvolte e Annibale. Un professore tra Cartaginesi e Romani, laNuovafrontiera junior

Da bambino, il professor Duvolte aveva il maestro più noioso e severo dell’universo. Un giorno, a scuola, succede l’irreparabile: il piccolo Ernesto Maria si addormenta sul libro, ed è così che scopre la sua capacità di viaggiare attraverso i libri.
Questa volta al suo risveglio si ritrova circondato da elefanti e poi in compagnia di Annibale in persona che gli racconterà per filo e per segno le guerre puniche…
È grazie a questo che, quando il maestro lo soprenderà a dormire, riuscirà a stupire lui e tutta la classe!!

La grande Storia raccontata con tanta ironia attraverso storie spassose, piene di azione, divertimento e sorprendenti avventure.

Di Marco e Rivola, Duvolte e i pirati dei Caraibi. Un professore all’arrembaggio, laNuovafrontiera junior

Anche i professori hanno bisogno di una vacanza e Duvolte è alla disperata ricerca di una soluzione accessibile alle sue finanze, finché gli viene suggerito di sfruttare la sua capacità di viaggiare attraverso i libri e così sceglie un’isoletta dei Caraibi del XVII sec.
Peccato che Nostradamo gli ha teso una trappola e, per salvarsi, dovrà affrontare i più temibili pirati e corsari: Barbanera, Henry Morgan, sir Francis Drake…

La grande Storia raccontata con tanta ironia attraverso storie spassose, piene di azione, divertimento e sorprendenti avventure.

Di Marco e Rivola, 300 + 1. Un professore alle Termopili, laNuovafrontiera junior

Durante un congresso di storici il perfido Nostradamo, invidioso del successo del professor Duvolte, decide di umiliarlo pubblicamente cambiando uno dei più famosi eventi della storia: la battaglia delle Termopili… Come farà il professor Duvolte a ristabilire il giusto corso della storia? Con la sua innata capacità di viaggiare attraverso i libri, si troverà faccia a faccia con Serse e il grande Leonida, per finire a combattere in prima fila a fianco dei famosi trecento spartani.

La grande Storia raccontata con tanta ironia attraverso storie spassose, piene di azione, divertimento e sorprendenti avventure. Il tutto con l’alto patrocinio di grandi storici del mondo antico e con un protagonista davvero unico: Ernesto Maria Duvolte, il professore di storia più bravo al mondo che deve la sua smisurata cultura a un’icredibile capacità: quando inciampa in un libro, casca dentro il libro, ritrovandosi catapultato all’interno delle vicende storiche.

Di Marco e Rivola, Anche tu, Duvolte. Un professore nell’antica Roma, laNuovafrontiera junior

Il professor Duvolte è chiamato a una sfida senza pari: distogliere Michelino, il terribile nipote di Nostradamo, dai suoi videogiochi per insegnargli un po’ di storia. Quando, dopo un infruttuoso tentativo, i due si ritrovano catapultati nell’antica Roma, Michelino è scomparso… Duvolte per ritrovarlo dovrà seguire Cesare nelle sue numerose campagne militari fino alla fatidica notte del 14 marzo del 44 a.C., quando i due si ritroveranno faccia a faccia con i pugnali di Bruto e dei congiurati…

La grande Storia raccontata con tanta ironia attraverso storie spassose, piene di azione, divertimento e sorprendenti avventure. Il tutto con l’alto patrocinio di grandi storici del mondo antico e con un protagonista davvero unico: Ernesto Maria Duvolte, il professore di storia più bravo al mondo che deve la sua smisurata cultura a un’incredibile capacità: quando inciampa in un libro, casca dentro il libro, ritrovandosi catapultato all’interno delle vicende storiche.

La storia di Alì Babà, fiaba persiana narrata da Virginia Galante Garrone, Notes Edizioni

L’avido Kasim, il boscaiolo Alì, la bellissima e astuta Morgiana, i sanguinari quaranta ladroni. Il loro capo… Il Medio Oriente fantastico di una fiaba classica è narrato dall’avvincente scrittura di una scrittrice per ragazzi e magicamente riproposto dalle forme e i colori di uno dei più noti pittori contemporanei, Francesco Tabusso. Parole e segni diventano atmosfere da gustare, un libro d’arte per bambini che apprezzeranno anche i grandi. Unico e particolare.
PER CHI: 7 – 99 anni

Paola Dalmasso, La banda del mondo di sotto, Giralangolo

Nel sottosuolo di Bucarest vivono i boskettari, bambini e ragazzi senza famiglia che si arrangiano con mille espedienti e si organizzano in bande. Di una di queste fanno parte lon e il suo cane Tigou, che si ritrovano coinvolti loro malgrado in una intricata e oscura vicenda. Inseguimenti, colpi di scena, personaggi equivoci e senza scrupoli: tutto questo deve affrontare lon per sopravvivere e per l’amicizia che lo lega ai compagni della banda. La ricerca di due amici scomparsi in circostanze misteriose porta il ragazzo nei cupi e misteriosi sotterranei del temibile Palazzo del dittatore Ceausescu, dove arriva a scoprire quello che non avrebbe mai osato immaginare. L’incontro con il clown Miloud, amico dei boskettari, risulterà determinante, per la soluzione del mistero e per il destino di lon. Età di lettura: da 10 anni.

Emma Damon, I bambini e i mezzi di trasporto, laNuovafrontiera junior

Con quali mezzi di trasporto viaggi? Vai a scuola in autobus, con la metropolitana o a dorso di un cammello? I tuoi familiai guidano un veicolo 4×4, un’automobile sportiva o un’utilitaria? Conosci bambini che usano il tram, il risciò o il taxi? Questo meraviglioso libro pop- up ti mostra i diversi mezzi di trasporto utilizzati in ogni parte del mondo…

Dai 4 anni.

Emma Damon, È nato un bambino, laNuovafrontiera junior

Come viene accolto un neonato in Corea? E che cos’è la cerimonia del Namkaran? In tutto il mondo si usa il passeggino? E tutti i neonati sono uguali?
Un tenero e divertente libro pop-up che grazie alle tante illustrazioni e a flap, ruote e finestrelle, fa conoscere ai più piccoli i diversi festeggiamenti e riti che in ogni parte del mondo si riservano alla nascita di un bambino e mostra le differenze e le somiglianze delle varie culture nel modo di far giocare i neonati o di trasportarli.
Alla fine del libro c’è una pagina ripiegata e staccabile dalla quale, con l’aiuto delle istruzioni, è possibile costruire un’allegra giostrina da appendere nella stanza dei bambini.

Dai 4 anni.

Antonio Imbasciati, Storie del nonno per chi vuole farsi ascoltare dai bimbi, Espress Edizioni

«Mamma, come nascono i bambini?»   «Papà, di cosa è fatta la cacca?»  «Maestra, perchè lì sotto sono diverso dalla mia sorellina?»

Come rispondere alle domande imbarazzanti dei bambini? Ci aiuta un nonno. Un nonno particolare, certo: un nonno psicoanalista. E lo fa scrivendo favole che aiutino i bimbi a trovare una risposta ai loro interrogativi e ad affrontare, con l’aiuto degli adulti, temi importanti per la crescita e la vita. Favole che non vanno lette e tanto meno date da leggere, ma che devono essere raccontate: l’alimento che fa crescere il bambino passa infatti per l’anima di chi racconta.
Bebè, Quequè, Tritrì, Miumiù e Grugrù sono i protagonisti di storie che rispondono alle fantasie e agli interrogativi del bimbo, anche quelli meno coscienti ma decisivi per il suo sviluppo psichico. Favole per farsi ascoltare dai bimbi dai 3 agli 8 anni.

Klay Lamprell, Parigi. Tutto quello che hai sempre voluto sapere, Giralangolo

Ti è mai capito di andare in spiaggia nel bel mezzo della città? Quante tonnellate di vernice servono per ridipingere la Tour Eiffel? Quante statue della libertà ci sono a Parigi? In questo volume notizie avvincenti e curiose sulla gente, i luoghi, la storia e la cultura di una delle città più entusiasmanti del mondo, Parigi! Età di lettura: da 7 anni.

Marco Lodoli, Gigi Baruffa, laNuovafrontiera junior

Questa è la storia di Gigi Baruffa
Nato a Roma in un giorno d’aprile
Vita nuova che batte, che stantuffa
Nel cofano del tempo a venire.

Dalla penna di Marco Lodoli e arricchita dalle originali illustrazioni di Valerio Vidali, la storia ironica e divertente di Gigi Baruffa, un bambino vivacissimo e ribelle che fa disperare genitori e maestre. Finché un bel giorno la Morte in persona bussa alla porta mentre Gigi è solo in casa: viene per portar via i suoi genitori, ma non sa con chi dovrà vedersela!

dai 4 anni.

Vincenzo Malavolti, Sonia Moggi, Ariella, la Principessa e il Giullare, Buk edizioni

Età di lettura: da 5 anni.

C’era una volta in un posto non tanto lontano, in un tempo nemmeno tanto lontano, un grazioso castello. Si ergeva sulla cima di una collinetta di sassi grandi e piccoli, tutti bianchi, come la neve. Le mura e le torri erano rosse come il tramonto, circondate da un immenso prato erboso di un bel verde smeraldo, splendente come la speranza.

In lontananza, molto in lontananza si trovava la foresta, mentre a far da cornice al castello erano sparse pittoresche case, dalle pareti bianche, i tetti rossi e le finestre verdi. Era tradizione risaputa che gli abitanti di quel luogo fossero tutti dei cuochi raffinati e che in ogni casa si mangiasse molto bene, soprattutto i piatti a base di pasta: dalla pasta e fagioli alle tagliatelle al ragù, dalla

paglia e fieno agli spaghetti alla carbonara. La voce si era sparsa in giro e quasi tutte le abitazioni si erano trasformate in piccoli ristoranti e attrezzate rosticcerie, alberghetti all’antica erano diventati moderni ‘bed and breakfast’, le botteghe si erano trasformate in erboristerie o negozi per la vendita di prodotti tipici e salutistici. Insomma, gli affari prosperavano e ogni settimana c’era sempre una sagra di un qualche cosa, pur che sapesse di culinario!

Margherita Oggero, L’amico di Mizù, Notes Edizioni

Un paese come tanti: il negozio di alimentari, la tabaccheria, il bar, il ristorante sulla strada principale. Lorenzo e Clara fanno terza e amano storie e fiabe. C’è  Bambino, ha quasi quarant’anni ma in paese tutti lo chiamano così perché è rimasto bambino dentro: buono, svagato, ingenuo. E come tutti i bambini ama inventare e raccontare storie. C’è anche Mizù, leone timido e vegetariano che nessuno vede, ma che è un compagno di giochi e avventure. E c’è un biglietto del Superenalotto… Un delitto, indagini difficili, il caso sembra irrisolto fino a che…
PER CHI: per bambine e bambini dai 9 anni

Anna Prandi, Il cavallino d’oro, Espress Edizioni

Illustrato dalla piccola Eleonora Capellino
con supervisione e interventi grafici
di Cecilia Campironi


Tutti la chiamavano Luce da quando sua mamma incominciò a chiamarla così: Luce, luce dei miei occhi. Questo non era il suo vero nome: era l’anno 1666 quando nacque e nessun sacerdote avrebbe mai permesso un nome di battesimo tanto strano e non di un santo…  

Una favola inedita d’altri tempi, una storia avventurosa e fantastica che la mamma della nostra scrittrice le raccontava da bambina e che lei ha voluto regalare a tutti i piccoli lettori perché possano continuare a sognare e divertirsi.

Le illustrazioni sono frutto dell’entusiasmo di Eleonora Capellino, di 11 anni, che dopo aver letto la storia ha cominciato spontaneamente a tracciare disegni su disegni, inventando luoghi, personaggi e coloratissime feste di castello. Così tutto si è trasformato in un gioco nel gioco.

Sebastiano Ruiz Mignone, Bestia, Notes Edizioni

La nostra casa è il luogo in cui ci sentiamo più al sicuro, un posto che somiglia all’abbraccio di un amico. Quasi come una presenza viva. Ma se scopriamo che davvero la casa è viva, come una bestia che ci osserva e respira intorno a noi… be’, non possiamo che cercare di farcela amica… Il nostro eroe vive in una casetta bianca, è un bambino molto sveglio e una sera sente dire ai genitori “ parla piano… anche i muri hanno le orecchie…”   Ma se i muri hanno le orecchie… avranno anche gli occhi e…una bocca? Un bambino racconta con simpatica immediatezza la sua casa, la famiglia, i desideri, la voglia di giocare con l’immaginazione e la paura. Una storia originale, ironica e divertente.
PER CHI: Bambine e bambini da 7 anni in su.

Maria Giuliana Saletta, Antonio Boffa, Dario Bastiancontrario (bilingue italiano-inglese), Buk edizioni

Dice “buonasera” la mattina e “buongiorno” la sera. Dario/Sid non è un bimbo capriccioso e nemmeno un rivoluzionario. È semplicemente un bambino che pensa, si pone delle domande e desidera vivere lontano dagli schemi. Quello che in genere si definisce un bastiancontrario. Ma è davvero così sbagliato esserlo? Il testo di Dario è stato tradotto in inglese per offrire un’ulteriore opportunità ai bambini che leggeranno il libro. Età di lettura: da 7 anni

Anna Matilde Sali, Irene Cavalchini, Una valle coraggiosa contro lo strano mostro, Eris Edizioni

La pace e l’armonia di una valle felice rischiavano di essere compromesse da uno strano mostro…. Nessuno sapeva chi era, come era fatto o quanto era grosso, ma gli alberi, gli animali, i fiori, gli insetti, i ruscelli, le rocce, i sassi e i sassolini della valle non parlavano d’altro. Il vento portava notizie terrificanti dalle altre valli: lo strano mostro faceva buchi nella terra distruggendo qualsiasi cosa incontrava lungo il suo percorso. Ma i coraggiosi abitanti di questa valle non si rassegnavano all’idea di veder distrutto il loro mondo, e decisero di preparare un’imboscata per prenderlo di sorpresa. Il lieto fine della storia svelerà che lo strano mostro non era altro che una talpa dal cuore imprigionato da una misteriosa trappola… Una storia illustrata ispirata ai movimenti di opposizione popolare che vuole fare avvicinare i più piccoli alla tematica della salvaguardia dell’ambiente, dell’amore e del rispetto per il posto in cui si vive. Il finale aperto si basa sull’idea che l’equilibrio naturale, da conservare e proteggere costantemente, può essere a rischio in ogni momento e in ogni parte del mondo.