Fariba Vafi, Come un uccello in volo, Ponte33

Vincitore in patria del premio Golshiri e del premio Yalda, Come un uccello in volo è un romanzo diverso e sorprendente, lontano dai clichés sull’universo femminile mediorientale a cui siamo abituati. L’Iran di oggi rivelato in una minuta quotidianità sconosciuta al lettore occidentale. Lontano dalla descrizione stereotipata del modello femminile cui la letteratura mainstream sul Medio Oriente ci ha abituato, Come un uccello in volo ci accompagna nel viaggio interiore di una giovane donna alla ricerca della propria identità nell’Iran contemporaneo. Casalinga e madre riluttante, la protagonista – che ha in comune con l’autrice numerosi tratti biografici – si rivela nella sua complessa umanità attraverso la scoperta e la tentata ridefinizione del proprio ruolo di madre, moglie e figlia. Fossilizzata in una condizione di inerzia alla quale sembra averla condannata il suo passato familiare, essa comincia a prendere coscienza di se stessa nel confronto con un marito instancabilmente inquieto, la cui unica risposta all’insoddisfazione e alle difficoltà del vivere imposte da un Iran mai citato direttamente, eppure così vivido nella sua minuta quotidianità, si cristallizza nel sogno ossessivo dell’emigrazione in Canada. Lo stile asciutto e denso insieme, le immagini di forte impatto, le secche battute miste a una sottile e lieve ironia, riflettono le reticenze della narratrice, la cui auto-rivelazione avviene grazie alla riscoperta di recessi del passato, rimasti intoccati da anni di silenzio, soggezione e sensi di colpa. Emergendo dai luoghi bui della sua infanzia e dalla “gabbia” che i legami affettivi le hanno creato intorno, come un uccello in volo, la protagonista esplorerà gli spazi aperti iniziando a cantare. Come un uccello in volo ha vinto il prestigioso premio Golshiri, assegnato dalla Fondazione Golshiri, la più importante istituzione letteraria dell’Iran contemporaneo, e il premio Yalda, il principale riconoscimento letterario iraniano. Ha inoltre ricevuto numerose menzioni ed è stato più volte ristampato. È stato tradotto in inglese, turco ed italiano. È in via di pubblicazione la traduzione francese.

La storia di Alì Babà, fiaba persiana narrata da Virginia Galante Garrone, Notes Edizioni

L’avido Kasim, il boscaiolo Alì, la bellissima e astuta Morgiana, i sanguinari quaranta ladroni. Il loro capo… Il Medio Oriente fantastico di una fiaba classica è narrato dall’avvincente scrittura di una scrittrice per ragazzi e magicamente riproposto dalle forme e i colori di uno dei più noti pittori contemporanei, Francesco Tabusso. Parole e segni diventano atmosfere da gustare, un libro d’arte per bambini che apprezzeranno anche i grandi. Unico e particolare.
PER CHI: 7 – 99 anni

Paola Dalmasso, La banda del mondo di sotto, Giralangolo

Nel sottosuolo di Bucarest vivono i boskettari, bambini e ragazzi senza famiglia che si arrangiano con mille espedienti e si organizzano in bande. Di una di queste fanno parte lon e il suo cane Tigou, che si ritrovano coinvolti loro malgrado in una intricata e oscura vicenda. Inseguimenti, colpi di scena, personaggi equivoci e senza scrupoli: tutto questo deve affrontare lon per sopravvivere e per l’amicizia che lo lega ai compagni della banda. La ricerca di due amici scomparsi in circostanze misteriose porta il ragazzo nei cupi e misteriosi sotterranei del temibile Palazzo del dittatore Ceausescu, dove arriva a scoprire quello che non avrebbe mai osato immaginare. L’incontro con il clown Miloud, amico dei boskettari, risulterà determinante, per la soluzione del mistero e per il destino di lon. Età di lettura: da 10 anni.

Emma Damon, I bambini e i mezzi di trasporto, laNuovafrontiera junior

Con quali mezzi di trasporto viaggi? Vai a scuola in autobus, con la metropolitana o a dorso di un cammello? I tuoi familiai guidano un veicolo 4×4, un’automobile sportiva o un’utilitaria? Conosci bambini che usano il tram, il risciò o il taxi? Questo meraviglioso libro pop- up ti mostra i diversi mezzi di trasporto utilizzati in ogni parte del mondo…

Dai 4 anni.

Emma Damon, È nato un bambino, laNuovafrontiera junior

Come viene accolto un neonato in Corea? E che cos’è la cerimonia del Namkaran? In tutto il mondo si usa il passeggino? E tutti i neonati sono uguali?
Un tenero e divertente libro pop-up che grazie alle tante illustrazioni e a flap, ruote e finestrelle, fa conoscere ai più piccoli i diversi festeggiamenti e riti che in ogni parte del mondo si riservano alla nascita di un bambino e mostra le differenze e le somiglianze delle varie culture nel modo di far giocare i neonati o di trasportarli.
Alla fine del libro c’è una pagina ripiegata e staccabile dalla quale, con l’aiuto delle istruzioni, è possibile costruire un’allegra giostrina da appendere nella stanza dei bambini.

Dai 4 anni.

Fulvia Degl’Innocenti, Il gongolone bianco, Notes Edizioni

Un animale bellissimo, forse troppo per essere reale, se ne sta tutto solo a contemplare la propria bellezza. Quando arriva Aurora la sua vita cambia per sempre: irrompe la voglia di stare assieme, la scoperta dell’amicizia. Che se ne fa il gongolone della sua bellezza se rimane senza l’amica del cuore? E che importa se lei non è davvero una principessa e lui non è così bello… quello che conta è l.essersi trovati e non lasciarsi più! Chi ha amato “Il brutto anatroccolo” troverà il gioco della “fiaba al contrario”: là il brutto diventava bello e felice, qui il bello capisce che la sola bellezza non lo rende felice e che per lui ciò che conta davvero è l’avere trovato un’amica. Età di lettura: da 6 anni.

Uli Geissler, Osa, Azzarda, esci dai limiti della tua ombra, Buk edizioni

Un libro illustrato piacevolmente colorato, con frasi divertenti che mette subito di buon umore ed incoraggia ad andare ogni tanto oltre i propri limiti.

Il pescecane ha paura del dentista, l’ippopotamo non ama l’acqua e il criceto non ha il coraggio di andare da solo in cantina. Il Dottor Pallapelata aiuta gli animali con le parole e con i fatti e grida loro: «Chi riuscirà ad uscire dai limiti della propria ombra si stupirà di come tutto sommato sia stato facile».

Ed effettivamente è con un respiro profondo, una piccola porzione di coraggio, un minuscolo pezzettino di forza di volontà che gli animali ce l’hanno fatta! Adesso tocca al Dottor Pallapelata bere un’amara medicina…

Antonio Imbasciati, Storie del nonno per chi vuole farsi ascoltare dai bimbi, Espress Edizioni

«Mamma, come nascono i bambini?»   «Papà, di cosa è fatta la cacca?»  «Maestra, perchè lì sotto sono diverso dalla mia sorellina?»

Come rispondere alle domande imbarazzanti dei bambini? Ci aiuta un nonno. Un nonno particolare, certo: un nonno psicoanalista. E lo fa scrivendo favole che aiutino i bimbi a trovare una risposta ai loro interrogativi e ad affrontare, con l’aiuto degli adulti, temi importanti per la crescita e la vita. Favole che non vanno lette e tanto meno date da leggere, ma che devono essere raccontate: l’alimento che fa crescere il bambino passa infatti per l’anima di chi racconta.
Bebè, Quequè, Tritrì, Miumiù e Grugrù sono i protagonisti di storie che rispondono alle fantasie e agli interrogativi del bimbo, anche quelli meno coscienti ma decisivi per il suo sviluppo psichico. Favole per farsi ascoltare dai bimbi dai 3 agli 8 anni.

Klay Lamprell, Parigi. Tutto quello che hai sempre voluto sapere, Giralangolo

Ti è mai capito di andare in spiaggia nel bel mezzo della città? Quante tonnellate di vernice servono per ridipingere la Tour Eiffel? Quante statue della libertà ci sono a Parigi? In questo volume notizie avvincenti e curiose sulla gente, i luoghi, la storia e la cultura di una delle città più entusiasmanti del mondo, Parigi! Età di lettura: da 7 anni.

Marco Lodoli, Gigi Baruffa, laNuovafrontiera junior

Questa è la storia di Gigi Baruffa
Nato a Roma in un giorno d’aprile
Vita nuova che batte, che stantuffa
Nel cofano del tempo a venire.

Dalla penna di Marco Lodoli e arricchita dalle originali illustrazioni di Valerio Vidali, la storia ironica e divertente di Gigi Baruffa, un bambino vivacissimo e ribelle che fa disperare genitori e maestre. Finché un bel giorno la Morte in persona bussa alla porta mentre Gigi è solo in casa: viene per portar via i suoi genitori, ma non sa con chi dovrà vedersela!

dai 4 anni.

Vincenzo Malavolti, Sonia Moggi, Ariella, la Principessa e il Giullare, Buk edizioni

Età di lettura: da 5 anni.

C’era una volta in un posto non tanto lontano, in un tempo nemmeno tanto lontano, un grazioso castello. Si ergeva sulla cima di una collinetta di sassi grandi e piccoli, tutti bianchi, come la neve. Le mura e le torri erano rosse come il tramonto, circondate da un immenso prato erboso di un bel verde smeraldo, splendente come la speranza.

In lontananza, molto in lontananza si trovava la foresta, mentre a far da cornice al castello erano sparse pittoresche case, dalle pareti bianche, i tetti rossi e le finestre verdi. Era tradizione risaputa che gli abitanti di quel luogo fossero tutti dei cuochi raffinati e che in ogni casa si mangiasse molto bene, soprattutto i piatti a base di pasta: dalla pasta e fagioli alle tagliatelle al ragù, dalla

paglia e fieno agli spaghetti alla carbonara. La voce si era sparsa in giro e quasi tutte le abitazioni si erano trasformate in piccoli ristoranti e attrezzate rosticcerie, alberghetti all’antica erano diventati moderni ‘bed and breakfast’, le botteghe si erano trasformate in erboristerie o negozi per la vendita di prodotti tipici e salutistici. Insomma, gli affari prosperavano e ogni settimana c’era sempre una sagra di un qualche cosa, pur che sapesse di culinario!

Margherita Oggero, L’amico di Mizù, Notes Edizioni

Un paese come tanti: il negozio di alimentari, la tabaccheria, il bar, il ristorante sulla strada principale. Lorenzo e Clara fanno terza e amano storie e fiabe. C’è  Bambino, ha quasi quarant’anni ma in paese tutti lo chiamano così perché è rimasto bambino dentro: buono, svagato, ingenuo. E come tutti i bambini ama inventare e raccontare storie. C’è anche Mizù, leone timido e vegetariano che nessuno vede, ma che è un compagno di giochi e avventure. E c’è un biglietto del Superenalotto… Un delitto, indagini difficili, il caso sembra irrisolto fino a che…
PER CHI: per bambine e bambini dai 9 anni

Anna Prandi, Il cavallino d’oro, Espress Edizioni

Illustrato dalla piccola Eleonora Capellino
con supervisione e interventi grafici
di Cecilia Campironi


Tutti la chiamavano Luce da quando sua mamma incominciò a chiamarla così: Luce, luce dei miei occhi. Questo non era il suo vero nome: era l’anno 1666 quando nacque e nessun sacerdote avrebbe mai permesso un nome di battesimo tanto strano e non di un santo…  

Una favola inedita d’altri tempi, una storia avventurosa e fantastica che la mamma della nostra scrittrice le raccontava da bambina e che lei ha voluto regalare a tutti i piccoli lettori perché possano continuare a sognare e divertirsi.

Le illustrazioni sono frutto dell’entusiasmo di Eleonora Capellino, di 11 anni, che dopo aver letto la storia ha cominciato spontaneamente a tracciare disegni su disegni, inventando luoghi, personaggi e coloratissime feste di castello. Così tutto si è trasformato in un gioco nel gioco.

Sebastiano Ruiz Mignone, Bestia, Notes Edizioni

La nostra casa è il luogo in cui ci sentiamo più al sicuro, un posto che somiglia all’abbraccio di un amico. Quasi come una presenza viva. Ma se scopriamo che davvero la casa è viva, come una bestia che ci osserva e respira intorno a noi… be’, non possiamo che cercare di farcela amica… Il nostro eroe vive in una casetta bianca, è un bambino molto sveglio e una sera sente dire ai genitori “ parla piano… anche i muri hanno le orecchie…”   Ma se i muri hanno le orecchie… avranno anche gli occhi e…una bocca? Un bambino racconta con simpatica immediatezza la sua casa, la famiglia, i desideri, la voglia di giocare con l’immaginazione e la paura. Una storia originale, ironica e divertente.
PER CHI: Bambine e bambini da 7 anni in su.

Maria Giuliana Saletta, Antonio Boffa, Dario Bastiancontrario (bilingue italiano-inglese), Buk edizioni

Dice “buonasera” la mattina e “buongiorno” la sera. Dario/Sid non è un bimbo capriccioso e nemmeno un rivoluzionario. È semplicemente un bambino che pensa, si pone delle domande e desidera vivere lontano dagli schemi. Quello che in genere si definisce un bastiancontrario. Ma è davvero così sbagliato esserlo? Il testo di Dario è stato tradotto in inglese per offrire un’ulteriore opportunità ai bambini che leggeranno il libro. Età di lettura: da 7 anni

Anna Matilde Sali, Irene Cavalchini, Una valle coraggiosa contro lo strano mostro, Eris Edizioni

La pace e l’armonia di una valle felice rischiavano di essere compromesse da uno strano mostro…. Nessuno sapeva chi era, come era fatto o quanto era grosso, ma gli alberi, gli animali, i fiori, gli insetti, i ruscelli, le rocce, i sassi e i sassolini della valle non parlavano d’altro. Il vento portava notizie terrificanti dalle altre valli: lo strano mostro faceva buchi nella terra distruggendo qualsiasi cosa incontrava lungo il suo percorso. Ma i coraggiosi abitanti di questa valle non si rassegnavano all’idea di veder distrutto il loro mondo, e decisero di preparare un’imboscata per prenderlo di sorpresa. Il lieto fine della storia svelerà che lo strano mostro non era altro che una talpa dal cuore imprigionato da una misteriosa trappola… Una storia illustrata ispirata ai movimenti di opposizione popolare che vuole fare avvicinare i più piccoli alla tematica della salvaguardia dell’ambiente, dell’amore e del rispetto per il posto in cui si vive. Il finale aperto si basa sull’idea che l’equilibrio naturale, da conservare e proteggere costantemente, può essere a rischio in ogni momento e in ogni parte del mondo.

Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro, Buk edizioni

Un marinaio di lungo corso va a morire in una taverna poco lontana dal porto e trasforma la vita di Jim che, da quieto ragazzino con l’ambizione di ereditare l’attività del padre si trasforma in un provetto marinaio all’inseguimento di un tesoro nascosto. Un’avventura incalzante e mai prevedibile che non attraversa solo i mari. Età di lettura: dai 7 anni.

Marco Tomatis, Il cerchio delle formiche, Notes Edizioni

A nessuno piace trovare una fila di formiche in casa, lo sappiamo bene! Eppure quel giorno Marta decise di salvare due piccole formichine sopravvissute all’insetticida sparso da sua mamma. I due animaletti, prima di trovare la strada della salvezza in giardino si perdono per la casa e vivono una serie di avventure e pericoli… quasi mortali. Sarà di nuovo Marta a tirarle fuori dai guai… E le formichine, ormai salve e libere, le dimostreranno (a modo loro!) riconoscenza…
PER CHI:bambine e bambini da 6 anni in su

Andrea Valente, Campione sarai tu! Anche il basket ha le sue regole, add editore

Secondo titolo della collana Campione sarai tu in cui Andrea Valente racconta ai giovani sportivi le regole degli sport di squadra. Dopo il calcio tocca ora alla pallacanestro. Piccolo Micheal (Jordan), piccolo Dino (Meneghin), piccolo Larry (Bird), piccolo Yao (Ming), piccola Mabel (Bocchi) e piccolo Kareem (Abdul Jabbar), sono le guide migliori per imparare le regole di uno degli sport più amati dai giovani: quanto è alto il canestro? Cosa sono i passi? E il doppio palleggio? Cosa sono i tiri liberi? Chi meglio dei grandi campioni sa dare risposte e chi meglio di Andrea Valente sa disegnarli e farli parlare? Un libro per tutti i ragazzi che dal minibasket ai campetti stanno scoprendo la meraviglia della palla a spicchi. Età di lettura: da 7 anni.

Clare Vanderpool, L’indimenticabile estate di Abilene Tucker, Giralangolo

Abilene Tucker è sola. Perché il padre l’ha mandata a trascorrere le vacanze estive in quella sperduta cittadina del Kansas, tra gente sconosciuta? Che cosa nascondono il suo ospite e la cronista del notiziario cittadino? E che cosa significano tutte quelle lettere e la mappa trovate nella scatola nascosta sotto un’asse del pavimento? Presto Abilene, con due nuove amiche, si troverà coinvolta in una intricata ed eccitante indagine e l’estate che si prospettava così noiosa si trasformerà in una lunga avventura fatta di mistero, passione e amicizia. In un intreccio di voci diverse Abilene narra quei mesi trascorsi nel 1936 a Manifest, piccolo centro segnato dalla Grande Depressione, dal Proibizionismo e dal Ku Klux Klan. Alle avventure di Abilene si alternano le lettere che il padre e un amico si scrissero, ragazzi, all’epoca della Prima guerra mondiale, gli articoli pubblicati in quello stesso periodo sul notiziario locale e i racconti della stramba indovina Miss Sadie. Tutti elementi che aiuteranno la simpatica e coraggiosa Abilene e le sue amiche a far luce su oscure vicende del passato collegate alla vita attuale di Manifest, scoprendo quanto è importante saper ascoltare le storie del passato, allearsi per affrontare le difficoltà e non avere paura delle proprie scelte. Età di lettura: da 12 anni.

Guido van Genechten, Piccolo canguro, Giralangolo

Il mondo è grande, molto più grande del marsupio di Mamma Canguro, ma Piccolo Canguro pensa che niente sia così confortevole, comodo e caldo, e non ne vuole sapere di uscire a scoprire tutto quello che offre il mondo fuori. Almeno finché non vede qualcosa che lo interessa molto, ma molto di più del marsupio: un canguro come lui che salta così bene e così in alto da fargli venir voglia di uscire e cominciare a esplorare il mondo! Età di lettura: da 4 anni.

Anna Vivarelli, Salta il sasso l’asino vola, Notes Edizioni

Anna Vivarelli ci regala due semplici e divertenti racconti, illustrati con ironia da Susanna Teodoro. Nel primo racconto i protagonisti sono il cane Gualtiero e i dispetti quotidiani tra lui e il signor Rino… uno fa rotolare un sasso, l’altro inciampa… quanti dispetti! Alla fine però, salta una volta, salta un’altra… nascerà un bellissimo gioco! Nel secondo, l’arrivo di uno strano mago scuote un paese sonnolento e annoiato e così …  persino gli animali si ritroveranno a volare! E i bambini impareranno un nuovo, bellissimo gioco!
PER CHI: bambine e bambini da 5 anni in su

Jeanette Winterson, La battaglia del sole, laNuovafrontiera junior

Londra, XVII secolo. Jack viene rapito nel giorno del suo dodicesimo compleanno, mentre costeggia tranquillamente il Tamigi. Si ritrova prigioniero del Magus, un essere malvagio che grazie alle sue conoscenze alchemiche vuole trasformare in oro l’intera città di Londra, e per far questo ha bisogno proprio di Jack. La situazione si fa disastrosa quando il Magus riesce nel suo intento di trasformare tutto in oro e, a un iniziale entusiasmo degli abitanti, segue la lotta spasmodica per la ricchezza e poi la disperazione della fame. Solo Jack può combattere la “battaglia del sole” e restituire Londra alla normalità, ma nessuno può dirgli come…

Avvincente, originale, ricco di personaggi perfettamente ideati, il romanzo può vantare una scrittura curatissima, e tematiche forti, come l’amicizia, la forza dell’amore madre-figlio e l’avidità dell’uomo, in una moderna interpretazione del mito di re Mida.

AA.VV., Subsonica x 15. 15 anni, 15 canzoni, 15 storie, Espress Edizioni

Gli autori: Andrea Bajani, Alessandro Baricco, Luca Bianchini, Gabriele Ferraris, Fabio Geda, Paolo Giordano, Massimo Gramellini, Luciana Litizzetto, Luca Morino, Luca Pastore, Alessandro Perissinotto, Marco Ponti, Enrico Remmert, Marco Travaglio, Gabriele Vacis, Massimo Gramellini, Fabio Geda, Luca Ragagnin, Enrico Remmert, Paolo Giordano, Luca Bianchini, Andrea Bajani, Marco Ponti.

Prefazione di Max Casacci – Introduzione di Luca Ragagnin

Per festeggiare il quindicesimo anniversario dell’esordio discografico dei Subsonica, 15 torinesi, a vario titolo esponenti significativi della cultura di una città che in questi anni ha cambiato profondamente pelle, hanno scelto altrettante canzoni del gruppo come spunto per i 15 interventi raccolti in questo volume, che disegnano uno straordinario e affascinante ritratto dell’”anomalia subsonica”. Da Istantanee, passando per Liberi tutti, arrivando a Eden, ciascuna con un leit motiv: Torino, con i suoi suoni, le sue voci e le sue vite vissute piano sullo sfondo.

Con fotografie inedite.