Yuri Herrera, Segnali che precederanno la fine del mondo, La Nuova frontiera

Mictlán si trova a un livello inferiore rispetto allo spazio umano. È l’inframondo nel quale abitano i signori della morte. La mitologia precolombiana lo situa verso nord e per raggiungerlo bisogna percorrere un cammino molto lungo che prevede nove tappe. Sono i nove passi del mito. Il primo è la Terra e l’ultimo è Mictlán, o il luogo senza valvola di sfogo per il fumo. Questo è il percorso che dovrà fare Makina, la protagonista di Segnali che precederanno la fine del mondo, il secondo romanzo di Yuri Herrera. Makina è una ragazza che s’incammina verso il nord in cerca del fratello, e che passerà per nove tappe, come nel mito. Sono i nove capitoli del romanzo che prendono il nome dalle nove stazioni della leggenda precolombiana. E tutto perché la tradizione ancestrale si riallacci alla realtà. S’incontrano città e luoghi senza nome, una frontiera a prima vista invisibile, un fiume che si attraversa senza che si sappia dove nasce.Nel mito l’acqua del fiume deve essere attraversata in compagnia di un cane. Nel romanzo è un uomo, Chucho, che aiuta la protagonista ad arrivare all’altra riva. E ci sono le difficoltà del cammino, i capi dei clan e i pacchetti che si trasportano al nord senza chiedere nulla sul loro contenuto, perché “non si fruga nelle tasche degli altri”. Traffico di persone e sostanze, e un intreccio di linguaggio di frontiera che rende questa scrittura sorprendente per la bellezza precisa e persuasiva delle sue parole, per le nuove parole che inventa o trasforma per raccontare l’inesorabile. Il testo è una linea retta tracciata a morsi dalle sue voci, dagli scontri e da qualche sparo.Un registro linguistico speciale che ti aggancia in modo magico e del quale vorresti sapere di più, una lingua in grado di dirti con facilità dove stai andando senza fare alcun nome. È un registro fatto di suoni duri o lirici, quello con cui Makina strega chiunque si avvicini a Segnali che precederanno la fine del mondo. Lei è un’eroina da leggenda che supera le prove, passa per le varie tappe combattendo con le ombre spettrali del presente e con l’ansia di arrivare da suo fratello, che forse incontrerà in questo luogo senza finestre. L’inframondo della favola, un altro successo di Yuri Herrera.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>