Jan Zabrana, Tutta una vita, :duepunti edizioni

Jan Zabrana, Tutta una vita, :duepunti edizioni

Un’inedita testimonianza di uno dei più influenti intellettuali cechi della dissidenza, che oppose alla violenza dell’occupazione e alla burocrazia del regime il radicale rifiuto di ogni compromesso e la lucida denuncia delle sue perversioni, trasformando la cronaca della sua resistenza quotidiana in una straordinaria pagina di letteratura.
Questo diario offre uno spaccato lucido e disilluso di una vicenda storica che influenza in modo determinante la cultura europea, aprendo in particolare ferite profonde nella politica italiana, dagli anni Cinquanta alla Primavera di Praga, attraverso la lunga fase del disgelo, la caduta del Muro e che oggi si ripropone con lo spettro di una nova guerra fredda.
Le note di Zábrana si susseguono a perdifiato in un fuoco di fila di osservazioni caustiche, venate di umorismo, che non mancano di presentare sotto una luce inattesa personaggi della levatura di Gabriel García Márquez, Allen Ginsberg, Paul Eluard, Ezra Pound e molti altri.
L’edizione curata da Patrik Ourednik seleziona le pagine più intense, quelle che risalgono agli anni della burocratizzazione del regime e offrono la cronaca in presa diretta di una censura che si sostituisce alla repressione armata e soffoca la vita culturale sotto una cortina impenetrabile di conformismo, riducendo gli intellettuali all’isolamento e alla miseria.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>