Massimiliano Santarossa, Viaggio nella notte, Hacca

Massimiliano Santarossa, Viaggio nella notte, Hacca

Viaggio nella notte narra in maniera visionaria ma assolutamente reale lo scandire dei minuti e delle ore che danno vita all’ultima terrificante giornata d’un giovane protagonista del dolore assoluto. Un viaggio esistenziale nei luoghi dell’estrema periferia italiana, deturpata e divorata da capannoni industriali, grattaceli fatiscenti e semi abbandonati, campi colmi di schiuma oleosa e alberi che sembrano lanciare un urlo muto verso un cielo metallico, strade divelte dove nemmeno l’asfalto pare avere più consistenza. Il giovane protagonista del romanzo, camminando tra i luoghi della propria vita, affronta senza mai indietreggiare la memoria che ritorna, il ricordo di ciò che erano i suoi luoghi, le visioni dei tanti amici perduti, la fatica del lavoro in fabbrica, e in ultimo gli istanti d’una scelta definitiva. Un viaggio assoluto e senza ritorno dentro le periferie dell’anima, luogo simbolo del disfacimento territoriale e morale dell’Italia dei giorni nostri. Da uno degli scrittori cult del nuovo realismo italiano, ecco un romanzo potentissimo, senza via di fuga, dove la storia e lo stile narrativo trasportano il lettore in un viaggio letterario impressionante. Un viaggio nella notte della vita.”

dalla bandella di Gian Paolo Serino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>