Charles Nodier, Crimini letterari, :duepunti edizioni

Non lasciatevi ingannare dal titolo: ora che abbondano i thriller letterari e che Polanski ci ha tenuti col fiato sospeso con un ghost writer, saremmo tentati di aprire anche questo libretto come un noir da spiaggia. Ma i crimini di cui si parla qui non prevedono spargimenti di sangue. Basterebbe riconoscere in Nodier l’eccentrico scrittore bibliofilo per accorgersi che :duepunti, gio­vane ma importante ca­sa editrice palermitana, ci propone un’acuta ri­flessione su furti, truffe e raggiri insiti nella scrittu­ra. Per chi non l’avesse capito, qui il ladro è lo scrittore, come diceva Genet.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>