Anna Matilde Sali, Irene Cavalchini, Una valle coraggiosa contro lo strano mostro, Eris Edizioni

La pace e l’armonia di una valle felice rischiavano di essere compromesse da uno strano mostro…. Nessuno sapeva chi era, come era fatto o quanto era grosso, ma gli alberi, gli animali, i fiori, gli insetti, i ruscelli, le rocce, i sassi e i sassolini della valle non parlavano d’altro. Il vento portava notizie terrificanti dalle altre valli: lo strano mostro faceva buchi nella terra distruggendo qualsiasi cosa incontrava lungo il suo percorso. Ma i coraggiosi abitanti di questa valle non si rassegnavano all’idea di veder distrutto il loro mondo, e decisero di preparare un’imboscata per prenderlo di sorpresa. Il lieto fine della storia svelerà che lo strano mostro non era altro che una talpa dal cuore imprigionato da una misteriosa trappola… Una storia illustrata ispirata ai movimenti di opposizione popolare che vuole fare avvicinare i più piccoli alla tematica della salvaguardia dell’ambiente, dell’amore e del rispetto per il posto in cui si vive. Il finale aperto si basa sull’idea che l’equilibrio naturale, da conservare e proteggere costantemente, può essere a rischio in ogni momento e in ogni parte del mondo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>